spettacolo luce del 17 dicembre 2023

Luce!

Un grande spettacolo pirotecnico, dislocato su un fronte lungo 11 chilometri, fra Rieti e Greccio. È quello che si potrà ammirare nella serata del 17 dicembre, a partire dalle ore 18.30. L’iniziativa fa parte delle celebrazioni dell’Ottavo Centenario della prima rappresentazione del Presepe di San Francesco e si inquadra nel progetto “Notte dei Miracoli”, frutto della collaborazione fra Rai e Comune di Rieti, in vista della trasmissione televisiva che andrà in onda all’inizio del prossimo gennaio per diffondere la letizia della Valle Santa, ispirata “alla notte che si fece giorno; la notte di luce, di suono, di musica e di festa”. Il progetto “Luce!” è stato ideato dal designer di fama internazionale Telesforo Morsani, con l’apporto del manager culturale del Comitato Nazionale, Paolo Dalla Sega. “La notte del 24 dicembre 1223, a leggere la Vita Prima di Tommaso da Celano, fu straordinaria: fu una ‘notte che si fece giorno’, con le rocce che risuonavano e le foreste che risplendevano: i canti, le fiaccole, le luci del popolo che accorreva alla grotta di Greccio, al Natale di Francesco”, commenta Paolo Dalla Sega. “In una parola davvero francescana: la letizia. A questo si ispirano i fuochi di gioia di Telesforo Morsani, pirotecnico reatino di fama mondiale. Un’unica grande luce che illuminerà tutta la Valle Santa, da Rieti al Santuario di Greccio. Ma sarà una luce antica, calda, piena di memoria e di affetto: per farci tornare bambini, cioè ‘più piccoli di quel che abbiamo di fronte’”. Al termine dello spettacolo pirotecnico, da una postazione sottostante la cittadina di Greccio sarà lanciato un messaggio di speranza con l’accensione della scritta “PAX”, dedicata alla pace. Lo spettacolo si sarebbe dovuto tenere alla Vigilia di Natale, ma la data è stata anticipata in funzione del progetto “Notte dei Miracoli”. Cosa si vedrà la sera del 17 dicembre fra Greccio e Rieti “Luce!” è uno spettacolo che, per la portata, s’inserisce di fatto tra le manifestazioni più grandi d’Europa per il suo genere. Il progetto sarà così articolato: si partirà con una sequenza di sfere pirotecniche, da Rieti verso Greccio; questa successione si ripeterà per tre volte, con una frequenza sempre più veloce. Al termine della terza sequenza, tutte le postazioni daranno vita simultaneamente a una scenografia pirotecnica color argento, per poi virare ai colori della luce naturale. Chi effettuerà lo spettacolo A mettere in scena lo spettacolo sarà la “Pirotecnica Morsani”, che ha anche ideato la coreografia dei fuochi del progetto “Luce!”. Una ditta che nasce nel 1880 ad opera di Reginaldo Morsani e che è attualmente una delle maggiori nel settore. La maestria e la fantasia del designer Telesforo Morsani l’hanno decisamente inserita nell’Olimpo delle aziende pirotecniche nazionali e internazionali. “I ‘fuochi di gioia’ di Telesforo Morsani si ispirano alla letizia francescana”, afferma Paolo Dalla Sega. “Con lui abbiamo illuminato notti in tutto il mondo, da Houston a Hong Kong. Ma forse il ricordo più bello è in piazza San Pietro, all’apertura del Giubileo 2000 e allo svelamento della facciata della Basilica dopo lunghi restauri: i fuochi, la musica dal vivo con l’Orchestra di Santa Cecilia e papa Giovanni Paolo II in prima fila. Un evento indimenticabile”.

Guarda i video dell'evento

Condividi su:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
Skip to content